Avvocatura dello Stato

ISTITUZIONALE

Procedura aperta per l'aggiornamento del codice di comportamento del personale amministrativo dell'Avvocatura dello Stato

Ultimo aggiornamento: 17/12/2018 10:31:01
Stampa

Il Codice di comportamento del personale amministrativo dell’Avvocatura dello Stato è stato adottato, con decreto dell’Avvocato Generale in data 24 gennaio 2014, quale misura obbligatoria ed essenziale di prevenzione della corruzione prevista dalla Legge n. 190/2012 e dal Piano Nazionale Anticorruzione.

Lo stesso Codice prevede la revisione e l’aggiornamento periodico, al pari di quanto avviene per i Piani Triennali di Prevenzione della Corruzione, alla luce dell’approfondimento nella valutazione dei rischi, dell’esperienza di gestione maturata e dell’approvazione di nuove norme.

Ai fini dell’aggiornamento del Codice di comportamento del personale amministrativo dell’Avvocatura dello Stato, predisposto dal Responsabile per la prevenzione della corruzione di concerto con l’Ufficio di Segreteria generale, ai sensi dell’art. 54, 5° comma, del d.lgs. n. 165/2001, si rendono disponibili in pubblica consultazione la PROPOSTA DI NUOVO CODICE e la RELAZIONE ILLUSTRATIVA.

Le disposizioni del Codice di comportamento del personale amministrativo dell’Avvocatura dello Stato integrano le regole contenute nel Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (di cui al d.P.R. 16 aprile 2013, n. 62), e sono riferite alle peculiari attività dell’Istituto.

Il percorso partecipativo preordinato all’adozione del Codice, nonché al suo aggiornamento periodico, intende coinvolgere le organizzazioni sindacali rappresentative del personale, il Comitato Unico di Garanzia, le pubbliche amministrazioni che fruiscono delle attività e dei servizi prestati dalla struttura amministrativa dell’Avvocatura dello Stato, tutti gli operatori della giustizia, le associazioni o organizzazioni rappresentative di particolari interessi o altri soggetti interessati.

I soggetti interessati potranno inviare osservazioni e proposte sull’aggiornamento del Codice tramite posta elettronica o posta certificata - entro il 20 gennaio 2019 - all’indirizzo ufficio2.organizzazione@mailcert.avvocaturastato.it, utilizzando il MODELLO in allegato.

Nella relazione illustrativa di accompagnamento al Codice si terrà conto delle eventuali osservazioni e proposte pervenute, fatta eccezione per quelle anonime o non debitamente sottoscritte.